Přihlášení:

Registrace

Články

La registrazione elettronica delle vendite obbligatoria per gli imprenditori

Dal mese di dicembre, gli imprenditori nella Repubblica Ceca avranno l’obbligo di registrare elettronicamente le loro vendite, e ciò sulla base della legge n. 112/2016 Coll., sulla registrazione delle vendite. Con l’approvazione di tale legge avviene uno dei più significativi cambiamenti nel diritto privato della Repubblica Ceca, gli effetti del quale noteranno tutti gli imprenditori riceventi denaro in contanti o in qualsiasi altro equivalente. L’introduzione della registrazione elettronica delle vendite (alla quale ci riferiremo in seguito nell’abbreviazione del termine ceco – “EET”) ha lo scopo di prevenire l’evasione fiscale, assicurare che lo stato prelievi una somma maggiore sulle imposte e di ostacolare, in risultato, la c.d. economica informale. Come fonte di ispirazione per il nuovo regolamento è stata presa la Croazia, dove il sistema EET funziona già da qualche anno con relativo successo.

Il principio di EET sta nell’immediata registrazione di tutti i pagamenti avvenuti al server dell’Agenzia delle entrate, in quanto ciò avviene per mezzo di un messaggio-dati (in formato XML) inviato dal venditore per mezzo di internet. Le informazioni su ciascun pagamento vengono poi immediatamente registrate e salvate. Il server dell’Agenzia delle entrate in seguito emette un codice unico per la specifica transazione, il quale poi (nel corso di circa due secondi dalla ricezione del messaggio-dati) invia al dispositivo del venditore, il quale infine stampa il detto codice sullo scontrino. L’imprenditore (dal punto di vista fiscale), ha il dovere di inviare i dati relativi all’avvenuta vendita registrata all’Agenzia delle entrate al più tardi entro il momento in cui viene effettuato il pagamento ed attendere la ricezione del codice unico, il quale, una volta stampato sullo scontrino, consegna al cliente. Dalla legge tuttavia non risulta l’esplicito obbligo del cliente di prendere in consegna lo scontrino (a differenza di quanto stabilito dal regolamento della Croazia).

Nel caso in cui per motivo di complicazioni tecniche dovesse essere oltrepassato il periodo di tempo riservato per la risposta da parte dell’Agenzia delle entrate, o nel caso in cui si dovesse verificare un guasto sul dispositivo o una perdita di connessione dalla parte del contribuente, verrà applicato il procedimento della registrazione delle vendite nella sua modalità semplificata. In tale situazione lo scontrino verrà stampato senza il codice fiscale identificativo del venditore, ma immediatamente dopo la riparazione del guasto dovrà essere notificato il motivo di tale avvenimento (qualora esso sia sulla parte del contribuente), e il contribuente è obbligato ad inviare i dati sulle vendite registrate per mezzo di messaggio-dati all’Agenzia delle entrate, e ciò al più tardi entro 5 giorni dall’avvenimento della rispettiva vendita registrata. Nel caso in cui viene rimborsata o corretta una vendita registrata, a tale situazione si applicheranno le disposizioni relative alla registrazione delle vendite in modo analogo, in quanto tale vendite verrà registrata come negativa.

L’imprenditore è obbligato a registrare per mezzo dell’EET ogni vendita ricorrente, la quale avviene:

  • in contanti,
  • per mezzo di bonifico bancario, effettuato da parte del cliente per mezzo del venditore, il quale è contribuente, e il quale ha il dovere di registrare la vendita (ovvero, in altre parole, il pagamento con carta di credito),
  • per mezzo di cambiale,
  • per mezzo di altro metodo di pagamento – ovvero per mezzo di buono o buono pasto.

Ogni imprenditore al quale si applicherà il dovere dell’EET, al fine di soddisfare le condizioni stabilite dalla legge, dovrà avere a disposizione una connessione dati, per mezzo della quale sará possibile la connessione con l’Agenzia delle entrate nel momento della vendita – ovvero la connessione internet, oppure una connessione internet mobile. Contestualmente dovrà avere a disposizione un dispositivo con l’apposito software, per mezzo del quale la vendita verrà registrata,comunicata all’Agenzia delle entrate e il quale infine stamperà il codice fiscale unico sullo scontrino per il cliente. Prima di effettuare la prima vendita registrata, il contribuente ha il dovere di richiedere i dati autenticativi (personalmente, o per mezzo della sua casella dati), in quanto già ora è possibile presentare le rispettive richieste. Lo stato offre a ogni persona fisica uno sconto unico per l’acquisto del dispositivo di registrazione, ammontante a 5.000,- CZK. Nel caso in cui siate interessati, saremmo lieti di specificarVi quale soluzione tecnica sarebbe la più adatta per Voi e quale sarebbe la prevista quota delle relative spese (da considerare una vasta gamma di soluzioni disponibili – dalla connessione con lo smart phone con un stampante wireless, fino all’acquisto delle casse di registrazione).

Il sistema obbligatorio dell’EET verrà introdotto per i singoli gruppi di imprenditori gradualmente in 4 fasi, e ciò secondo il settore della loro attività. La classificazione delle attività imprenditoriali rientra dalla suddivisione standard di attività economiche, denominata NACE (CZ-NACE). Presentiamo sotto un riassunto, dal quale risulta la data a partire dalla quale i doveri ai sensi della nuova legge si applicheranno alla Vostra attività. Nel caso necessitiate qualsiasi ulteriore specificazione, non esitate a contattarci.

  • 1. fase – dal 1. Dicembre 2016

i servizi di alloggio e ristorazione (CZ-NACE gruppi 55 e 56)

ad esempio i ristoranti, gli hotel, i campeggi, il fornimento di servizi catering e altri servizi di ristorazione

ai punti vendita di cibo non offrenti posti per la clientela (negozi take-away) è stato concesso un rinvio di tale fasi – questi inizieranno quindi a registrare le vendite solo dall’anno 2018

  • 2. fase – dal 1. Marzo 2017

il settore del commercio al minuto e all’ingrosso (CZ-NACE gruppi 45 e 47)

ad esempio i negozi di automobili (ad eccezione di quelli di moto), negozi con cibo, negozi con prodotti agricoli, cibo, bevande e tabacco, negozi con elettronici e macchine

  • 3. fase – dal 1. Marzo 2018

tutte le altre attività imprenditoriali non incluse nella 4. fase

  • 4. fase – dal 1. Giugno 2018

le professioni selezionate e le attività di prodizione (CZ-NACE gruppi 13 – 17, 20.4, 22, 23, 25, 31 – 33, 43, 95 e 96)

nella tale ricade la produzione di tessuti, abbigliamento, pellicce, la lavorazione del legname e mobili, la produzione di carta, detergenti, prodotti di plastica e gomma, la produzione di mobili, macchine, prodotti metallici, riparazioni di macchine e dispositivi, alcuni lavori di costruzione, riparazioni di PC ed elettrodomestici e il fornimento di altri servizi personali (parrucchiere, lavanderie, servizi funebri,…)

Infine indichiamo un numero di vendite nominalmente specificate dalla legge, le quali non sarà necessario registrare elettronicamente, e le quali non sono quindi delle c.d. vendite registrate:

  • le vendite delle banche, società per assicurazioni, società di investimento e pensione, e dei commercianti con titoli commerciabili,
  • le vendite dei fornitori di energie, i quali svolgono la propria attività sulla base di licenza acquistata ai sensi della legge sull’energia,
  • le vendite provenienti dai servizi postali, dai rapporti relativi al diritto di lavoro,
  • le vendite provenienti dalla ristorazione ed alloggio forniti agli alunni da parte dell’istituto scolastico,
  • le vendite provenienti dai biglietti venduti per il trasporto con i mezzi pubblici,
  • le vendite a bordo degli aerei e treni,
  • le vendite provenienti dalle minori attività secondarie dei contribuenti di pubblica utilità,
  • le vendite di merci o servizi per mezzo di distributore automatico.

Essendo il tema particolarmente vasto, non esitate a contattarci nel caso di specificare se l’attività svolta dalla Vostra società ricade in un delle categorie sopra indicate.

Zpět