Přihlášení:

Registrace

Články

Cambiamenti relativi al contribuente dell'imposta sul trasferimento del diritto di proprieta ai beni immobili

Gentili clienti,

con la presente siamo lieti di offrirvi delle informazioni in merito al significativo cambiamento legislativo nella legislazione della repubblica Ceca, il quale sara efficace dal 01.11.2016, e per mezzo del quale avverranno dei cambiamenti nella questione dei trasferimenti del diritto di proprieta ai beni immobili (ovvero, per esempio, nel processo di acquisto o vendita di appartamenti, terreni e spazi ad uso commerciale). I cambiamenti avverranno sulla base della legge n. 254/2016 Coll., la quale attualizza il provvedimento legislativo del Senato n. 340/2013 Coll., sull’imposta sull’acquisizione di beni immobili.

Nel processo di trasferimento del diritto di proprieta ai beni immobili, la legge stabilisce l’obbligo di corrispondere l’imposta sull’acquisizione di beni immobili, pari al 4% dell’importo base dell’imposta, ovvero abitualmente il prezzo del bene immobile in oggetto. La persona soggetta a tale obbligo fiscale e avente quindi il dovere di corrispondere l’imposta del 4% dell’importo base dell’imposta viene denominata contribuente.

Ai sensi della legislazione vigente, il contribuente dell’imposta sull’acquisizione di beni immobili e, nel processo di trasferimento del diritto di proprieta per mezzo di vendita o scambio il venditore (la persona trasferente il bene immobile), salvo sia concordato differentemente dalle parti contrattuali. Nel processo dell’acquisto o scambio del bene immobile e possibile stabilire che il contribuente dell’imposta sara invece l’acquirente (la persona ricevente il bene immobile). Nel caso il contribuente sia il venditore, l’acquirente diventa garante per la corrisposta di tale imposta – l’agenzia delle entrate chiedera quindi il pagamento dell’imposta ad esso nel caso in cui il venditore non dovesse corrispondere la tale e cio ne volontariamente, neppure in seguito al rispettivo sollecito.

Con efficacia dal 01.11.2016 il contribuente dell’imposta sull’acquisizione di beni immobili sara sempre l’acquirente, ovvero la persona acquirente il diritto di proprieta ai beni immobili. Avverra quindi l’unificazione della persona del contribuente dell’imposta sull’acquisizione di beni immobili, in quanto non sara piu possibile concordarsi contrattualmente in modo differente. Dal punto di vista del pagamento dell’imposta, la posizione dell’acquirente viene peggiorata. Contestualmente verra del tutto annullato l’istituto di garanzia relativo all’imposta sull’acquisizione di beni immobili e in conseguenza il venditore non sara mai garante del pagamento dell’imposta da parte dell’acquirente.

La nuova legislazione si applichera ai casi in cui l’acquisizione del diritto di proprieta ai beni immobili avverra dopo il 01.11.2016 – come data decisiva per la valutazione della legislazione efficace sara quindi la data di acquisizione del diritto di proprieta. Per quanto riguarda i beni immobili iscritti al catasto degli immobili, ovvero la maggioranza dei tali (tipicamente nei casi di acquisto o scambio di appartamenti, costruzioni o terreni), la data decisiva sara quella di efficacia del deposito del diritto presso il catasto degli immobili, ovvero la data di iscrizione. Per quanto riguarda i beni immobili non iscritti al catasto degli immobili, la data decisiva e quella di efficacia del contratto. Come caso specifico di acquisizione del diritto di proprieta viene considerata l’acquisizione per mezzo di decisione dell’ente pubblico, in quanto in tale caso la data decisiva e quella in cui la rispettiva decisione diventa eseguibile.

Per ulteriori informazioni, o in caso di eventuali domande, siamo a Vostra completa disposizione e saremo lieti a valutare la Vostra questione.

AugurandoVi un’ottima giornata,

Mgr. Paola Spoladore avvocato

Zpět